Brescia - Milano - Roma - Bruxelles

(+39) 030.2426220 - (+39) 02.86464331 info@studiobandera.it

Circolare 17. Proroga per la trasmissione telematica e consegna della Certificazione Unica 2021

Il Ministero dell’Economia e delle Finanze con il Comunicato Stampa n. 49 del 13/03/2021 ha anticipato che nel decreto “Sostegni”, attualmente in corso di redazione, verrà prevista la proroga dei termini per la trasmissione telematica e la consegna della ‘Certificazione Unica’.

In particolare verranno differiti al 31 marzo 2021 i termini (originariamente fissati al 16 marzo 2021) di trasmissione telematica della “Certificazione unica” all’Agenzia delle entrate e di consegna della stessa agli interessati.

La medesima proroga al 31 marzo 2021 sarà prevista anche per l’invio da parte degli enti esterni (banche, assicurazioni, enti previdenziali, amministratori di condominio, università, asili nido, veterinari, ecc.) all’Amministrazione finanziaria dei dati utili per la predisposizione della dichiarazione precompilata.

In virtù di questo slittamento, l’Agenzia delle entrate metterà a disposizione dei cittadini la dichiarazione precompilata il 10 maggio 2021, anziché il 30 aprile.

Di seguito un prospetto riepilogativo, nel quale sono riportati i nuovi termini relativi alla ‘Certificazione Unica’ (con l’indicazione anche delle vecchie scadenze).

Adempimento Scadenza 2021

(ante modifica)

Scadenza 2021

(post modifica)

Comunicazioni enti esterni (banche, assicurazioni, enti previdenziali, amministratori di condominio, università, asili nido, ecc.)* 16 marzo 31 marzo
Trasmissione telematica Certificazione Unica all’Agenzia delle Entrate 16 marzo 31 marzo
Consegna Certificazione Unica ai percipienti 16 marzo 31 marzo
Messa a disposizione della dichiarazione precompilata 30 aprile 10 maggio
Trasmissione telematica Certificazione Unica all’Agenzia delle Entrate contenente redditi esenti o non dichiarabili 2 novembre 2 novembre

*Resta invariato il termine per l’invio dei dati delle spese sanitarie al Sistema Tessera Sanitaria (già scaduto l’8 febbraio 2021).